Il parcel locker conquista anche la Norvegia

L’e-commerce ha visto una forte sviluppo negli ultimi 10 anni e sta acquistando un peso sempre maggiore. La sua ascesa, accompagnata dall’on-demand delivery, tuttavia, ha portato alcune conseguenze negative in termini di congestione, inquinamento ed emissioni.

Tra le diverse soluzioni logistiche studiate per mitigarne le conseguenze vi sono senza dubbio i parcel lockers. Questi ultimi non sono nient’altro che armadietti automatici distribuiti in punti strategici delle maggiori città. Grazie all’eliminazione del contatto tra consumatore e corriere e al maggior consolidamento delle merci, i parcel lockers si stanno dimostrando una soluzione efficace in termini economici ed ambientali.

Oggi, l’utilizzo di questa modalità di consegna si sta diffondendo rapidamente in alcuni Paesi mentre in altri lo è già: in Germania, i parcel locker DHL sono raggiungibili dal 90% della popolazione in meno di 10 minuti; in Polonia, con InPost, sono più di 3000. Globalmente, circa il 12% della domanda e-commerce è soddisfatta tramite parcel locker.

In Norvegia, la compagnia postale pubblica, Posten Norge, ha deciso di installare i parcel locker su scala nazionale. La gara nazionale indetta da Posten Norge è stata vinta da SwipBox, compagnia già operante in 60 Paesi con sede in Danimarca.

Per maggiori informazioni clicca qui

I commenti sono chiusi