Neutralità climatica a Roma entro il 2030. Il piano Horizon Europe

La Commissione europea ha selezionato 9 città italiane tra le 100 vincitrici del bando “100 Climate-Neutral and Smart Cities by 2030” nell’ambito del programma Horizon Europe.

Bergamo, Bologna, Firenze, Milano, Padova, Parma, Prato, Roma e Torino sono le città che faranno parte del progetto per raggiungere la neutralità climatica entro il 2030 e il livello di zero emissioni per il 2050.

I fondi stanziati al momento sono 360 milioni di euro. Tuttavia la Commissione prevede che ognuna delle città vincitrici dovrà individuare risorse sia pubbliche che private per riuscire a centrare l’obiettivo.

Il piano di Roma per la neutralità climatica

Fari puntati per quanto riguarda Roma. La capitale d’Italia dovrà implementare una serie di interventi per rendere possibile una piena decarbonizzazione, operando in primis sul settore della mobilità sostenibile.

Il sindaco Roberto Gualtieri ha commentato sul suo account Facebook la notizia. Nel post si legge: “Essere stati selezionati tra centinaia di candidature da tutta Europa è un importante riconoscimento e motivo di orgoglio“.

Il primo cittadino romano ha proseguito affermando “siamo stati selezionati perché abbiamo un progetto ambizioso ma realistico di transizione ecologica e rigenerazione urbana“.

Anche l’Assessore ai trasporti Eugenio Patané è intervenuto sulla notizia, dichiarando sul suo profilo “Le misure che stiamo mettendo in campo, confermate nel Pums recentemente approvato, rappresentano infatti la chiara volontà della nostra amministrazione di orientare la propria azione verso la transizione ecologica“.

I commenti sono chiusi.